COME AFFRONTARE IL RIENTRO DALLE VACANZE NATALIZIE CON LA MINDFULNESS

COME AFFRONTARE IL RIENTRO DALLE VACANZE NATALIZIE CON LA MINDFULNESS

La Dott.ssa Minotti Cristina è una psicologa dello sviluppo che si occupa di bambini e adulti per la loro crescita personale, secondo l’ottica del ciclo di vita. Oggi ci parla dello stress da rientro e ci fornisce alcune tips per affrontarlo al meglio con la Mindfulness. 

Le vacanze natalizie, animate da luci colorate e da canzoni che ci ricordano le nostre tradizioni più magiche o antiche, stanno per giungere al termine. 

Il periodo di Natale per molte persone rappresenta un momento di pausa dal lavoro più o meno intenso, una parentesi per attivare nuove routine e programmi tra ricette da testare per i pranzi o i cenoni e passioni riscoperte grazie all’atmosfera natalizia (come un bel gioco di società in compagnia o la lettura di un bel libro).

Ma cosa succederà tra qualche giorno quando le lucine si spegneranno e le decorazioni torneranno negli scatoloni in soffitta?

Può emergere una condizione comune con caratteristiche specifiche. Essa è identificata in un malessere generale quando la vacanza termina e la quotidianità di sempre prende di nuovo il sopravvento.

Il momento della fine delle ferie può essere delicato: ritornano in scena le scadenze, gli impegni, le responsabilità di sempre.

I giorni che verrano sembrano tutti uguali e piatti e l’attenzione si dirige ansiosa verso le prossime ferie, in un futuro che, per sua definizione, è incerto.

Questo stato psicologico può causare stress con sintomi ben precisi:

La mindfulness ti può aiutare!

Questa pratica si fonda sulla piena consapevolezza e piena attenzione. È uno stato mentale che presta attenzione con intenzione al momento presente in modo non giudicante (Jon Kabat-Zinn).

La Mindfulness dà spazio al momento presente, alla pienezza dell’esperienza. Ci aiuta a non negare e a non fuggire dalle nostre sensazioni ed emozioni.

La Mindfulness non è una tecnica di rilassamento, ma è un processo per accogliere ed accettare l’energia del presente nel qui e ora.

Non possiamo eliminare il lato doloroso e negativo della vita. Lo possiamo, però, accogliere con profonda consapevolezza. Accogliendo il dolore e il fastidio possiamo passare da uno stato di disequilibrio a uno di benessere consapevole e di comprensione. 

Come puoi applicare la mindfulness nei prossimi giorni?

Parola chiave: praticità.

Ti propongo degli esercizi che utilizzo quotidianamente e nei momenti di profondo stress.

1) Lavora sulla tua routine attraverso una sana programmazione.

I tuoi programmi dovrebbero seguire la divisione delle giornate (mattino, pomeriggio, sera) con impegni realistici per evitare di sovraccaricare troppo il nostro sistema e per allontanare false aspettative e la frustrazione associata al non raggiungimento degli obiettivi.Cura il tuo sonno e la tua alimentazione.

2) Ritagliati del tempo per dedicarti al silenzio

3) Presta attenzione alla tua respirazione e a ciò che senti in un preciso momento

4) Quando respiri con consapevolezza abbandona i tuoi tentativi di controllo, sospendi critiche e giudizi.

5) Connettiti con l’attività che stai svolgendo, anche se apparentemente noiosa o problematica. Anche quando ti capita di essere in coda prova a goderti quel momento senza pensare incessantemente alla meta da raggiungere. Focalizza la tua attenzione sul tuo corpo e sull’ambiente circostante

6) Dona alla semplicità ricchezza e importanza. Quando fai le pulizie in casa oppure mentre riordini attiva la tua consapevolezza rallentando e stimolando la tua attenzione: cosa sto facendo? Cosa sto toccando? L’oggetto che ho in mano come si presenta? Come mi sto sentendo in questo momento? Percepisco soddisfazione per ciò che sto facendo oppure noia?

7) Accendi il tuo Natale tutti i giorni. Inserisci nella tua routine attività piacevoli che ti fanno sentire in equilibrio.

Il mio momento preferito della giornata è quando spengo il cellulare e apro il mio libro sulla poltrona di salotto con la luce soffusa!

Ora tocca a te!

Prova ad inserire questi suggerimenti nella tua quotidianità nei prossimi giorni.

Quale esercizio ti ha colpito di più?

Saluti e pensieri dalla tua psicologa!

Dott.ssa Cristina Minotti- psicologa dello sviluppo

 

Prenota una consulenza online

con la Dott.ssa Minotti