POTASSIO PER DRENARE

POTASSIO PER DRENARE

21/3/16

Ecco il minerale essenziale per ritrovare l’equilibrio e la forma fisica ideali: il potassio contrasta la ritenzione idrica, l'affaticamento, i disturbi del sonno, i dolori muscolari e aiuta a mantenere l’equilibrio acido-basico.

Per combattere ritenzione e cellulite, la prima regola è limitare il sale in cucina. Ma non tutti riescono ad abituarsi al sapore insipido delle pietanze, è qui che entra in gioco l’antagonista del sodio: il potassio.

Si tratta del minerale numero uno per liberare i tessuti dai liquidi in eccesso, mentre il sodio attira e immagazzina acqua, il potassio la smaltisce. Inoltre, è un nutriente fondamentale per la salute e la contrattilità dei muscoli, i veri “motori brucia calorie”.

 

L’apporto di potassio deve essere costante, grazie all’alimentazione e un’integrazione equilibrata, ecco i cibi (100 g) che ne sono più ricchi:                          

Pomodori secchi             3.427 mg
Albicocche disidratate      1.850 mg
Banane disidratate         1.491 mg
Fagioli neri                    1.483 mg
Zenzero macinato          1.320 mg
Pistacchi                       1.025 mg
Castagne secche              986 mg
Semi di zucca                  809 mg
Uva secca                       749 mg
Nocciole                          680 mg


Per mantenere una buona concentrazione di potassio nelle ricette finite, è utile evitare la bollitura, in quanto questo microelemento andrebbe perso nell’acqua di cottura. Meglio scegliere cotture di concentrazione come il vapore.

La primavera porta con se pensieri positivi e voglia di fare attività all’aria aperta ma, spesso, la stanchezza e l’insonnia ci abbattono. Il potassio è il minerale che fa per te! Se non riesci ad assumerne a sufficienza con la tua dieta quotidiana, è possibile integrarlo, grazie al nostro pratico Potassio Gluconato in compresse Ecosalute.


SINTOMI DI CARENZA:

  • Crampi muscolari o contrazioni involontarie dei muscoli delle gambe.
  • Debolezza muscolare, stanchezza e sonnolenza.
  • Stitichezza e scarso appetito.


QUANDO LA CARENZA È GRAVE, PORTA A:

  • Aritmie e alterazione dei battiti cardiaci.
  • Eccessiva debolezza muscolare.
  • Poliuria, ossia aumento della produzione di urina.


SOVRADOSAGGIO:

L’iperkaliemia (eccesso di potassio nel sangue) è pressoché impossibile se i reni funzionano correttamente, visto che un eventuale eccesso verrebbe immediatamente eliminato con le urine.