MIRTILLO ROSSO O MIRTILLO NERO?

MIRTILLO ROSSO O MIRTILLO NERO?

17/3/21

I mirtilli sono bacche  che appartengono al genere Vaccinium. Alimenti molto citati nell'ambito della fitoalimurgia per le loro numerosissime proprietà legate alle sostanze che gli donano i loro caratteristici colori: un vero concentrato di salute!

Vaccinium macrocarpon, è la specie di mirtillo maggiormente studiata ed ha un’origine Nord americana. Si discosta dalla parente europea Vaccinium vitis-idea perché contiene un alto contenuto di proantocianidine.

Il mirtillo rosso o cranberry è un arbusto sempreverde appartenente alla famiglia delle Ericaceae. Le proantocianidine che contiene sono sostanze in grado di bloccare l’adesione dei batteri alle cellule impedendo l’ingresso e il progredire di un’infezione.

FRUTTI

Come tutti i frutti di bosco, anche il mirtillo rosso è un frutto con un contenuto limitato di zuccheri semplici (meno di 5 gr per 100 gr di prodotto), una buona quantità di fibra e un modesto contenuto di vitamina C. Contengono inoltre molte vitamine del gruppo B e molti minerali (calcio, magnesio e potassio). 

100 g di mirtilli rossi contengono:

Fibre

3,6 gr

 

Vitamina C

14 mg

Calcio

8 mg

 

Tiamina

0,012 mg

Ferro

0,23 mg

 

Riboflavina

0,02 mg

Magnesio

6 mg

 

Niacina

0,101 mg

Fosforo

11 mg

 

Vitamina B6

0,057 mg

Potassio

80 mg

 

Folati

1 mg

Sodio

2 mg

 

Vitamina A

3 mg

Zinco

0,09 mg

 

Vitamina E

1,32 mg


 

Contiene un elevato contenuto di antocianine (cianidina, peonidina, delfinidina) che gli conferiscono il tipico colore rosso-arancio e flavonoidi come la quercetina dal forte potere antiossidante, che contribuiscono inoltre a ridurre il rischio di problemi cardiaci, migliorando la salute del cuore.

In ambito fitoterapico è molto nota per il suo ruolo nel trattamento delle infezioni urinarie e per prevenire le recidive.  

UN POTENTE ANTIVIRALE

Secondo studi recenti è stato scoperto la forte azione antivirale del mirtillo rosso, dovuto alla presenza di molte sostanze fitochimiche come i fenoli, i polifenoli, i terpeni e i flavonoidi contenute al suo interno. In particolare, è stato scoperto che i polifenoli interferiscono con le prime fasi del ciclo replicativo del virus Herpes simplex e/o direttamente con le particelle virali.

Questo dona al mirtillo rosso una forte attività antimicrobica e antiadesiva.

UN SUCCO PER VEDERCI MEGLIO

Sempre di più in commercio è possibile trovare il succo di mirtilli rossi che può essere utilizzato in prevenzione di infezioni e nel caso si voglia mantenere un’alimentazione bilanciata. La vitamina C contenuta all’interno del succo è fondamentale per il benessere del sistema immunitario e per l’assorbimento del ferro nei globuli rossi.

Contiene, inoltre, una quantità elevata di carotenoidi come la luteina e la zeaxantina, dalle proprietà antiossidanti che svolgono entrambe un’azione salutare sull’apparato visivo.

MIRTILLO NERO ALLEATO PREZIOSO

Il mirtillo nero (Vaccinium myrtillus) è una pianta che si utilizza totalmente in ambito fitoterapico: si estraggono dei macerati sia dalle bacche, dalle foglie, dai frutti e infine anche dalle gemme. Ha numerose proprietà: antiossidante, antisettica, antinfiammatoria e infine riduce la fragilità capillare. Ha un'azione benefica sulla circolazione, migliorando il tono e l'elasticità dei vasi. Si ritrova anche nel mirtillo nero l'azione positiva sull'apparato visivo, dovuta alla presenza delle antocianine.

Il mirtillo rosso lo trovi all'interno di SOS PROSTATA
Il mirtillo nero lo trovi all'interno di MEMORA e GAMBE SANE per favorire una buona circolazione.