LE STRAORDINARIE PROPRIETA' DELL'ALOE

LE STRAORDINARIE PROPRIETA' DELL'ALOE

23/9/20

 

L’aloe è una pianta succulenta di tipo arbustivo, le cui foglie disposte a ciuffo presentano spine lungo i lati. I fiori sono costituiti da un asse fiorale che si innalza dal centro della pianta e vanno dal colore giallo al rosso. È originaria dell'Africa e del bacino del Mediterraneo, da cui probabilmente si è poi diffusa in India, America Centro-Meridionale e Oceania. La pianta cresce spontaneamente in climi caldi e secchi, ma si può coltivare facilmente in serra o appartamento.

 

UN PO' DI STORIA

L'aloe può essere considerata la pianta il cui uso è più anticamente documentato. Basti pensare che un esempio di utilizzo fitoterapico è presente su una tavoletta d’argilla sumera risalente al 2100 a.c.

Definita anche pianta dell'immortalità dagli antichi Egizi, essa veniva piantata presso l'entrata delle piramidi per indicare il cammino ai Faraoni verso la terra dei morti. Perfino le leggendarie regine Nefertiti e Cleopatra utilizzavano l’aloe per trattamenti di bellezza. Da alcune ricerche risulta che anche nelle antiche culture orientali l’aloe veniva usata per trattare svariati disturbi di natura infiammatoria.

Alcune leggende narrano che Alessandro Magno il Grande si sia spinto a conquistare l'isola di Socotra, nel lontano Oceano Indiano, per avere a disposizione una buona riserva di aloe, così da poter curare le ferite dei suoi soldati durante le campagne militari

 

SUCCO DI ALOE VERA

Dalle foglie della pianta si estrae un succo denso e concentrato, simile ad un gel, che contiene numerosi principi attivi dalle proprietà immunostimolanti, antinfiammatorie, depurative e lenitive. Tali virtù sono il frutto dell’azione sinergica di vari componenti, che la rendono a tutti gli effetti la "regina di tutti i rimedi”.

 

 

COMPONENTI E PROPRIETA'

L’aloe contiene vitamina A, vitamine del gruppo B, C ed E e minerali come ferro, calcio, magnesio, zinco e carbonato di potassio, che favoriscono il rafforzamento del sistema immunitario. Inoltre, grazie all’alto contenuto di vitamine B1, B2, B6 e B12 fornisce una sferzata di energia all’organismo. Questo promuove l’attività del metabolismo basale, consentendogli di bruciare in maniera molto più rapida gli eccessi di calorie. Il principio attivo più importante in questo senso è l'aloina, che accelerando i processi metabolici favorisce il dimagrimento.

Aiuta inoltre le funzioni digestive e controlla gli stimoli dell’appetito; in più svolge anche un’azione drenante, riducendo il ristagno di liquidi a livello linfatico. Questo insieme di attività aiuta a purificare l’organismo dalle tossine.

È anche un potente antinfiammatorio: viene ampiamente usata per la cura di affezioni quali l'osteoartrite, dove svolge una funzione simile agli steroidi senza averne gli effetti collaterali, e l'artrite reumatoide; inoltre può ridurre il rossore, il dolore ed il gonfiore associati alla tensione, agli strappi muscolari, alle contusioni, alle ustioni e alle scottature solari.

In sintesi possiede attività:

  • Antinfiammatoria
  • Dimagrante
  • Immunostimolante
  • Rigenerante
  • Antisettica
  • Depurativa
  • Tonica
  • Emolliente
  • Lenitiva

 

APPLICAZIONI

Uso interno: l’alto tasso di mucopolisaccaridi svolge un’azione protettiva a livello delle mucose perché, aderendo alle pareti del tratto digerente, queste sostanze formano una sorta di film protettivo in grado di difendere i tessuti interni di stomaco e intestino dai succhi gastrici o dagli agenti irritanti, che potrebbero alterarne il corretto funzionamento. Per questa ragione prodotti a base di aloe sono indicati in caso di gastrite, colite, intestino irritabile, ulcera, e per qualsiasi infiammazione delle mucose. Gli si riconoscono effetti positivi anche in caso di difficoltà digestive e gonfiori intestinali.

Uso esterno: la presenza di glucomannani stimola la sintesi del collagene, aumentando la rigenerazione cellulare; pertanto l’uso del gel di aloe è consigliato per tutte le problematiche legate alla pelle; si può utilizzare direttamente il gel contenuto nelle foglie della pianta, se la si ha a disposizione, o acquistare un gel senza conservanti.

Le sue sostanze attive penetrano nei tre strati cutanei esercitando un’azione riparatrice, lenitiva, idratante e purificatrice al tempo stesso. Grazie a queste proprietà risulta essere un rimedio ideale in caso di pelle secca e danneggiata, eritema solare, irritazioni cutanee e ustioni, punture di insetti, prurito, abrasioni e dermatiti, lesioni ulcerative e piaghe. Infine la sua consistenza gelatinosa lo rende un ottimo veicolante di oli essenziali quando si devono applicare sulle mucose per trattamenti localizzati.

 

DIVERSE SPECIE DI ALOE: le differenze tra Aloea vera e Aloe ferox

Esistono diverse specie di Aloe: le più utilizzate in campo salutistico e cosmetico sono due, l’Aloe vera e l’Aloe ferox.

 

 

Mentre l’Aloe vera è certamente la più conosciuta e commercializzata, l’Aloe ferox è una varietà selvatica di cui solo recentemente si stanno scoprendo e apprezzando le proprietà detossinanti e riequilibranti sull’organismo

La principale caratteristica che differenzia l'Aloe ferox dall'Aloe vera sta nell'alto tasso di polisaccaridi complessi, in particolare per quanto riguarda l'acemannano, un polisaccaride complesso e raro che, fino alla pubertà, si forma da solo nel corpo umano; dopodichè è necessario integrare l'alimentazione assumendo questa sostanza dall’esterno. L'acemannano è utile per rinforzare il sistema immunitario, perché attiva i fagociti, gli anticorpi e le cellule killer. In caso di costipazione questo alto tasso di polisaccaridi rende le feci più morbide, senza tuttavia causare diarrea, stimola la peristalsi ed elimina gonfiori addominali. Inoltre facilita la disgregazione delle proteine estranee, che spesso sono all'origine di allergie nell'intestino crasso. L’Aloe ferox contiene inoltre più calcio e ferro ( da qui il nome Ferox) ed ha anche un sapore più gradevole.

 

Puoi trovare l'aloe nei prodotti :

 

CURIOSITA'

Le proprietà rigeneranti in caso di tessuto danneggiato valgono anche per la pianta stessa. Provate a fare un piccolo esperimento: tagliate con un coltello una foglia fresca di aloe e vedrete che solo in pochi minuti sulla ferita si formerà una nuova pellicola cicatrizzante.