LA RADICE MAGICA: ZENZERO

LA RADICE MAGICA: ZENZERO

24/3/21

Lo zenzero (Zingiber officinalis) è una pianta erbacea con molte proprietà curative e benefiche per il nostro corpo. E’ una radice che è facile da trovare sia nel reparto ortofrutta sia nel reparto delle spezie in forma essiccata.

LA STORIA

La pianta da cui si ricava questa radice è molto antica, Coltivata come erba medica fin dall’antichità, c’è chi sostiene che sia stata introdotta in Occidente da Alessandro Magno, mentre c’è chi fa risalire il suo uso in medicina già a partire dal I secolo d.C. Si racconta fosse molto cara a Confucio (V sec. a.C.) perché schiariva la mente ed eliminava le impurità. Dioscoride lo riteneva capace di scaldare e calmare lo stomaco; Pitagora lo considerava un antidoto al morso dei serpenti. Secondo la scuola salernitana il rizoma spingeva, anzi costringeva, i giovani ad amare, e questa fama contribuì alla nascita di una pozione composta di cannella, zenzero, chiodi di garofano, pangrattato e acqua di rose.

IL PUNTO DI VISTA DI MEDICINE LONTANE

La medicina tradizionale cinese considera da sempre lo zenzero un alimento dalla natura calda, facendo un distinguo tra lo zenzero fresco e lo zenzero secco dalla natura più riscaldante e piccante. Grazie a queste caratteristiche viene da sempre utilizzato per trattare le tipiche malattie da raffreddamento e per favorire la digestione. Nella medicina ayurvedica viene invece considerato uno stimolante ed un antidolorifico e viene consigliato per tutte le tipologie costituzionali.

IL RIZOMA

Il rizoma dello zenzero è ricco di amidi (circa 60%) e contiene una discreta quantità di olio essenziale, compresa tra lo 0,8 e il 2%. I costituenti responsabili del suo sapore sono chiamati gingeroli. I gingeroli sono composti fenolici in grado di legarsi a varie molecole ed influenzare il metabolismo. Nello zenzero fresco si trova il 6-gingerolo mentre nello zenzero secco o in polvere si trova il 6-shogaolo 3 volte più potente (motivo della natura più piccante e riscaldante). A questi composti si sono associati un ampio spettro di effetti benefici:

  • Antiossidanti ed antinfiammatori: riducono lo stress ossidativo e abbassano l’infiammazione cronica.
  • Cardio protettivo: intervenendo nel metabolismo dei lipidi, li riducono abbassandone i livelli nel sangue.
  • Neuroprotettivi: per la loro azione antiossidante.
  • Antiemetici: utili in caso di nausea
  • Riducono i dolori del ciclo mestruale: agiscono inibendo la biosintesi di prostaglandine e leucotrieni (mediatori flogistici), responsabili dei dolori del ciclo.  

Trovi l'estratto secco della radice di zenzero all'interno di Zenzimix