LA PENNA ROSA: COME CREARE UN AQUILONE?

LA PENNA ROSA: COME CREARE UN AQUILONE?

9/6/21

Giocare con gli aquiloni: un gioco semplice, classico ma sempre di grande effetto.

Le belle giornate di questi giorni ci permettono di fare più giochi all’aria aperta e di dare spazio alla creatività.

I vostri bambini ne saranno felici!

I materiali che occorrono per costruire un aquilone sono pochi e semplici. Bastano due stecche di legno, un po’ di carta e tanto nastro adesivo e riusciremo a fare volare il nostro aquilone.

Questo è un modo creativo e divertente, otre che economico, per passare del tempo insieme ai bambini, divertendosi anche con poco.

IL MATERIALE

  • 2 stecche di legno flessibili o canne da bambù (ideale con il diametro di 1 mm)
  • carte colorate plastificate leggere
  • colori (pastelli a cera, pennarelli, tempere, ecc.)
  • decorazioni leggere (piume, carta velina, palline di polistirolo, etc) 
  • nastro adesivo trasparente
  • matita
  • forbice
  • spago 
  • mollette per il bucato

Le stecche di legno si trovano facilmente in qualsiasi negozio di bricolage, mentre le carte plastificate sono in vendita in tutte le cartolerie. In alternativa ai fogli plastificati possiamo usare qualsiasi tipo di carta leggera, l’importante è che sia abbastanza resistente.

Chi preferisce al posto dello spago può usare il classico filo da pesca. Forbici, nastro adesivo e mollette, invece, sono sempre alla portata di tutti in casa.

La prima operazione da fare è la costruzione del telaio:

Prendere due stecche di legno (o canne)  di cui una deve essere più lunga dell’altra; in base alla lunghezza delle stecche si otterrà un aquilone più o meno grande. Bisogna far sovrapporre a forma di croce le due aste, in modo che l'asta più lunga, sia in direzione verticale. l'asta più corta, da posizionare in direzione orizzontale deve essere posizionata a 3/4 dell'altezza dell'asta verticale. 

Successivamente, bisogna procedere a legare l’incrocio centrale di entrambe le aste con la corda. Usare all'occorrenza anche la colla a caldo o il nastro adesivo. Bisogna legarle molto strette, poiché essendo la struttura principale, deve essere abbastanza forte.

Infine, delineare il rombo con il resto delle canne di bambù. In questo modo, avrete terminato la struttura di base del vostro aquilone. Legare saldamente tutte le estremità, se necessario con la corda e anche con il nastro adesivo

Una volta realizzata la struttura a forma di croce, è necessario inserire il cordoncino. Inserirlo all'incrocio delle due aste e legarlo molto bene.

È arrivato il momento più creativo: ritagliare e decorare la forma del rombo con la carta.

Ritaglia un rombo nella carta scelta prendendo come riferimento le stecche.

Si può decorare a piacere la carta, dando spazio alla fantasia: realizzare un aquilone con gli occhi e il nasone, oppure un aquilone farfalla, o un aquilone super eroe! Con la scelta dei colori e delle decorazioni, si può personalizzare il proprio acquilone come si vuole. Una buona regola è non applicare sulla superficie elementi che aggiungono peso alla vela o troppi strati di vernice, rischiando di compromettere il volo.

Adesso fissare la carta alle stecche di legno aiutandosi con il nastro adesivo in modo da fare resistere l’aquilone anche alle più forti folate di vento.

Non dimentichiamo la coda!

Tagliare ad esempio quattro strisce di carta, decorarle e incollarle all’estremità inferiore del rombo. Si possono ritagliare a zig zag, a onde o come più si desidera.

Questa sarà la coda, che non servirà soltanto per abbellire l’aquilone, ma soprattutto per stabilizzare il volo.

Infine procurarsi uno spago lungo circa 7/8 metri che sarà il filo con cui terrai l’aquilone;  legalo stretto al nodo di congiunzione delle quattro punte.

 

Pronti per far volare l'aquilone!