GERANIO: UN RICORDO DI ROSA

GERANIO: UN RICORDO DI ROSA

2/6/21

Il geranio (Pelargonium graveolens) è una pianta che viene anche comunemente chiamata Malvarosa, Geranio rosa, Pelargonio o Geranio dei floricoltori.

È una pianta erbacea perenne originaria dell’Africa ma coltivata in tutte le zone temperate. I fiori sono medio-piccoli, color malva, con macchie carminio sui petali superiori, molto abbondanti.

ETIMOLOGIA

Per quanto riguarda il significato, l’etimologia del nome “Pelargonium” deriva dal greco “pelargòs” che significa “cicogna”, per la forma dei suoi frutti che ricorda il becco della cicogna.

STORIA

La storia dei Gerani da profumo e da ornamento iniziò nel ‘700 quando questa pianta viene scoperta in Africa. Ad importare in Inghilterra i primi gerani rosa fu la duchessa di Beaufort, per ricavarne il profumo. Nacquero così le industrie per la produzione dell’essenza di Geranio con distillazione in corrente di vapore. Questo olio essenziale, infatti, è una delle materie prime base per la profumeria.

OLIO ESSENZIALE

L'olio essenziale viene estratto dalle foglie del geranio e si utilizza come profumo in molti cosmetici, perché ricorda molto il profumo della Rosa. Per quanto il suo profumo risulti molto piacevole agli uomini, risulta sgradevole a tutti gli insetti e per questo viene utilizzato come un ingredienti per allontanare le zanzare in estate.

Oltre ad essere un ottimo antizanzare l’olio essenziale di Geranio possiede numerose proprietà:

Risulta essere un ottimo prodotto in caso di pelle grassa o impura o per aumentare la concentrazione particolarmente in quei periodi di forte stress e stanchezza mentale.

In sinergia con altri oli essenziali come Citronella, Lavanda e Limone viene potenziata la sua azione antizanzare e per allontanare gli insetti.

Può essere utilizzato in diffusione o miscelato in una percentuale del 2% in una crema o olio vegetale da spalmarsi sul corpo.