Foglie, capelli e il ciclo della vita

Foglie, capelli e il ciclo della vita

Come le foglie, i nostri capelli hanno un ciclo di vita ed anch'esso segue una certa stagionalità. Si inizia con l’Anagen, la crescita attiva, che può durare dai 2 ai 6 anni in cui il capello cresce circa 1 centimetro al mese. Si passa per la maturazione (Catagen, 2 o 3 settimane di durata), per poi terminare con la Telogen, ovvero la caduta. In questa fase il capello rimane ancorato allo scalpo ma è inattivo, e alla fine si stacca definitivamente per lasciare spazio a un nuovo. Infatti il capello non è perduto per sempre, ma dal follicolo ne nascerà poi un altro. Questo processo è conosciuto come Telogen Effluvium.

Perchè avviene?

In realtà non c’è una spiegazione scientifica, ma ipotesi molto valide che danno un senso a questo processo. Il ciclo della vita è uno dei caposaldi della natura, tutto nasce, cresce, si sviluppa e finisce, e quindi anche i nostri capelli condividono lo stesso destino.

La teoria che sembra essere più supportata è che in estate la chioma si infittisce per proteggere la cute della testa, e conseguentemente il cervello, dai raggi UV ed evitare che la temperatura del cranio aumenti troppo. In autunno, un po' perché la temperatura cala, un po' perché è un periodo stressante per l’organismo essendo un cambio stagione repentino, i capelli in eccesso vengono lasciati cadere perché non più necessari. Il nostro corpo, saggiamente, preferisce perdere i capelli in autunno piuttosto che in inverno, quando fa molto più freddo.

Bisogna tenere a mente che capelli e unghie, da un punto vista evolutivo, sono considerate strutture accessorie, non indispensabili. Inoltre sono costituiti da proteine, delle macromolecole essenziali per il funzionamento dell’organismo (muscolatura, enzimi, sistema immunitario, neurotrasmettitori). Se quindi non c’è necessità di “investire” le proteine nei capelli, come nel caso dell’estate per proteggere lo scalpo, esse vengono deviate verso altre funzioni e strutture che l’organismo ritiene essere più importanti in quel momento.

Ma tutto, come dicevamo prima, è un ciclo, quindi non disperare! Siamo qui per aiutarti, dandoti le informazioni necessarie affinchè questa perdita di capelli stagionale non sia per te un problema e che non ti crei disagio.

Scopri il Pacchetto Capelli come Seta

Il Capello e i giusti alleati

I capelli sono costituiti principalmente da proteine, le cui due principali sono Cheratina e Collagene. Di conseguenza è importante che nella dieta ce ne siano a sufficienza. Per individui sedentari il calcolo è 1.1 g/kilo, per chi pratica una media attività sportiva 1.3 g/kilo, per chi pratica intensa attività sportiva 1.8 g/kilo.

Alimenti ricchi di proteine sono:(le quantità di proteine sono da intendersi per 100g di alimento)

  • Carni: pollo e bovino 20g
  • Pesce: salmone 25g, tonno 23g
  • Legumi (secchi): fagioli e ceci 8g, lenticchie 22g
  • Uova: 6g in un uovo
  • Formaggi: mozzarella 22g, scamorza 25g, ricotta 11g, parmigiano 34g

Per quanto riguarda gli integratori, uno dei più efficaci è sicuramente l’MSM (metilsulfonilmetano): viene chiamato anche Zolfo organico e ha la proprietà di rafforzare i legami tra le proteine che costituiscono i capelli e quindi di renderli più resistenti e folti.

Per prenderti cura dei tuoi capelli in modo completo occorre agire anche dall’esterno: utilizzare uno Shampoo a base di Cheratina e un Balsamo idratante, con Olio di Argan, Cocco e Mandorle dolci può fare la differenza in termini di resistenza del capello e luminosità.

Alla luce di queste informazioni, puoi anche tu rassicurarti sul fatto che la perdita di capelli stagionale non è nulla di irreversibile e irrimediabile. Basta solo saperla affrontare con un corretto regime alimentare e una routine quotidiana creata su misura per questo.

Puoi trovare il kit per rafforzare e idratare i capelli cliccando qui!