CURCUMA: IL SEGRETO DEL BENESSERE

CURCUMA: IL SEGRETO DEL BENESSERE

11/8/21

La curcuma è una pianta di origine Asiatica appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae (stessa famiglia dello zenzero). La specie di maggior interesse è la Curcuma Longa, coltivata nella maggior parte delle regioni tropicali, in particolare in India. 

La pianta di Curcuma Longa è costituita da una radice sotterranea (rizoma) dalla quale si ottiene, una volta essiccata e macinata, una polvere dal caratteristico colore giallo-arancio.

ETIMOLOGIA

ll nome deriva dalla parola araba “kurkum” che significa zafferano per colore giallo intenso del rizoma, che ricorda quello degli stimmi dello zafferano.

STORIA

La Curcuma è conosciuta in India fin dalla più remota antichità, infatti si trovano testimonianze del suo utilizzo già nei testi indiani dei Veda di 3000 anni fa, legata a rituali religiosi Indù.

Al giorno d’oggi in India la Curcuma fa parte dell’alimentazione quotidiana ed è uno principali rimedi della medicina ayurvedica, secondo la quale svolge proprietà purificatrici sul corpo e viene impiegata in una grande varietà di disturbi come febbre, infezioni, artrite, dissenteria e problemi al fegato.

In Occidente la Curcuma è conosciuta da molto tempo, ma non ha mai raggiunto la popolarità dell’uso come in India. E' stata portata in Europa dagli Arabi, specializzati nel commercio delle spezie. I suoi utilizzi sono stati molteplici: tinta artigianale per stoffe, all'interno di cosmetici usati durante le nozze e le festività, rimedio naturale e in cucina. 

Ormai è una spezia conosciuta in tutto il mondo ed utilizzata per vari scopi, noi andiamo ad analizzare le sue proprietà benefiche.

POLVERE DI CURCUMA

La polvere di Curcuma è ricca di vari principi attivi dotati di numerosissime attività biologiche:

  • Curcuminoidi (95% dell’estratto standardizzato): curcumina, demetoxicurcumina e bisdemetoxicurcumina
  • Oli volatili: tumerone, atlantone e zingiberene

L’elemento più abbondante, e anche il più studiato, è la curcumina che, come gli altri curcuminoidi, appartiene alla famiglia dei polifenoli.

La curcumina è un potente antiossidante, molto utile nella prevenzione e trattamento delle patologie caratterizzate da stress ossidativo (invecchiamento, diabete, patologie cardiovascolari, malattie neurodegenerative).

La curcumina, dopo ingestione per via orale, può esercitare effetti regolatori sul microbiota intestinale, le cui alterazioni sono collegate a numerose malattie metaboliche.

La curcuma viene facilmente usata sotto forma di polvere, si può facilmente trovare nel reparto delle spezie. Per una maggiore assimilazione dei suoi principi attivi è solitamente associata al pepe nero. Infatti la piperina contenuta all'interno del pepe nero potenzia e migliora l'assorbimento della curcumina. 

Nella Curcuma integrata in polvere trovi la curcuma già miscelata con il pepe nero, ottima per arricchire e insaporire le pietanze.

Curcuma polvere, rizoma, antiossidante

UTILIZZI IN CUCINA

La curcuma è una spezia di grande utilizzo in cucina. Viene utilizzata pura o come componente del curry, per aromatizzare e colorare piatti e bevande. Avendo un sapore delicato si abbina bene a qualsiasi tipologia di piatto, a partire dai primi fino ai dolci.