Contro i Dolori Articolari: ecco cosa propone la Natura

Contro i Dolori Articolari: ecco cosa propone la Natura

I dolori articolari, quando sono continui e persistenti, possono influire in modo molto negativo sul benessere sia fisico sia mentale. Purtroppo questi tipi di fastidi diventano frequentemente cronici, e le tempistiche per liberarsene si allungano molto. A parte le cause meccaniche (traumi) e degenerative (artrite e artrosi), abbiamo anche cause genetiche e posturali. La mancanza di movimento e il sovrappeso hanno un influsso importante, in quanto le articolazioni hanno bisogno di essere mosse per mantenersi fluide e dinamiche, e un peso eccessivo le sovraccarica aumentando il rischio di stati infiammatori e di infortuni.

Quando poi questi dolori sono sempre presenti nella quotidianità, anche la mente ne risente. La mancanza di una buona notte di sonno data dalla difficoltà a stare sdraiati, o la fatica dopo una lunga giornata di lavoro che sia seduti  in ufficio o a fare lavori fisicamente impegnativi, lasciano un senso di stanchezza, fatica e frustrazione.

Per questo è sempre meglio intervenire tempestivamente con l’aiuto di osteopati e fisioterapisti, con l’adeguato esercizio fisico e una sana alimentazione, e con il supporto di integratori.

Integratori per le articolazioni

In Natura troviamo una pianta specifica per i dolori ossei e articolari, in particolare per fastidi ai tendini, mal di schiena, dolori cervicali, sciatica e artrosi: l’Artiglio del Diavolo. I glicosidi iridoidi presenti nelle radici hanno potenti proprietà analgesiche e antinfiammatorie, a cui si aggiungono poi quelle dei i fitosteroli, dei triterpeni, degli acidi aromatici e  dei flavonoidi.  L’Artiglio del Diavolo ha inoltre attività antipiretica, ipocolesterolemizzante, antiaritmica e digestiva, tanto che viene spesso consigliato nei casi di dispepsia e di lenta digestione grazie alla sua capacità di favorire la secrezione dei succhi gastrici. Il Comitato per i Medicinali Vegetali (HPMC) ne supporta l’efficacia data da più di trent’anni di uso tradizionale, che ne garantisce anche la sicurezza di impiego.

Dosaggio suggerito Artiglio del Diavolo: 50 gocce, due o tre volte al giorno

La Boswellia è una pianta che appartiene all’antica Medicina Ayurvedica, dove troviamo decantate le sue proprietà antidolorifiche e antinfiammatorie. Essa è indicata particolarmente per chi soffre di artrite e di altri dolori articolari dovuti a stati infiammatori, come la colite ulcerative, l’artrite reumatoide e l’asma. Una curiosità sulla Boswellia: l’incenso prodotto con la sua resina ha proprietà calmanti e rilassanti in casi di forte stress, e anche afrodisiache.

Dosaggio suggerito Boswellia: 3 capsule al mattino e 3 dopo pranzo

L’MSM, metilsulfonilmetano, conosciuto anche come zolfo naturale, viene consigliato perché supporta la produzione di collagene ed è presente in elevate quantità nel tessuto cartilagineo. Lo troviamo anche nelle unghie e nei capelli, e ha anche proprietà antiossidanti. La Glucosammina e la Condroitina Solfato sono essenziali per la composizione del tessuto cartilagineo, per cui è importante che siano presenti in concentrazioni opportune: per questo si ricorre molto spesso all’integrazione, soprattutto in fase preventiva, per proteggere le articolazioni dalla degenerazione. Anche la Curcuma ha proprietà sia antinfiammatorie sia antiossidanti, e apporta numerosi benefici a chi soffre di dolori articolari da infiammazione.

Dosaggio MSM Pro Active: 1 compressa dopo pranzo e 1 dopo cena

Come sempre l’utilizzo di integratori fitoterapici va supportato da un’alimentazione completa e da un corretto esercizio fisico: la prevenzione è un aspetto molto importante da tenere in considerazione, soprattutto dopo una certa età. Evitare aumenti di peso, vite sedentarie e alimenti ricchi di composti proinfiammatori (glutine, latticini, alcol, zuccheri raffinati) sicuramente apporterà benefici alle vostre articolazioni e alle vostre giornate.

Puoi anche provare la Curcuma  con una speciale formulazione ad alto assorbimento e uno sconto del 40%!) e l'MSM ad alto dosaggio.