L'INTESTINO INFLUENZA UMORE E PSICHE

L'INTESTINO INFLUENZA UMORE E PSICHE

16/4/21

Da tempo si sa che l'intestino viene definito "secondo cervello" per l'importanza dell'asse esistente tra il cervello e l'intestino stesso. 

Per questo un disequilibrio a livello intestinale influenza l'umore e la psiche.  

L’intestino contiene milioni di cellule e fibre neuronali che costituiscono un vero e proprio sistema nervoso autonomo. Indipendentemente dal sistema nervoso centrale, promuove la contrazione intestinale e secerne enzimi digestivi. 

Insieme al sistema nervoso centrale integra ed elabora stimoli sia provenienti dall'interno sia provenienti dall'esterno attraverso uno scambio di informazioni mediato dal sistema PNEI (psico-neuro-endocrino-immunitario). 

Il sistema PNEI è la base della comunicazione dell'organismo ed è composto dal sistema nervoso centrale che comunica attraverso il rilascio di neurotrasmettitori, dal sistema endocrino che rilascia messaggi al corpo attraverso gli ormoni e il sistema immunitario.

Grazie a questo sistema i due cervelli vengono influenzati a vicenda e per questo stati di stress mentali e pensieri negativi attivano i circuiti dell’ansia e della paura provocando aumento della motilità intestinale, il rilascio di citochine aumenta la sensibilità e l'infiammazione della mucosa intestinale.

Risulta fondamentale cercare un equilibrio di questa parte del nostro corpo per ritrovare la serenità.

BENESSERE INTESTINALE

Agire sulla flora batterica intestinale risulta indispensabile, nutrendola con probiotici come Saccharomyces boulardii, Lactobacillus plantarum e Bifidobaterium animalis e prebiotici come FOS e inulina per favorire così l'eliminazione di microrganismi "cattivi" e patogeni. Il riequilibrio della flora batterica intestinale ha anche un risvolto positivo sul sistema immunitario, aumentando le difese nei confronti di patogeni. 

Una pulizia intestinale aiuta a disintossicare l'organismo e migliora le funzioni epatiche e digestive, eliminando tutti i conseguenti fastidi come mal di testa, ansia, cattiva concentrazione, intolleranze alimentari e cattiva digestione. Una pulizia profonda è possibile ottenerla grazie a rimedi contenenti piante depurative come carciofo, cardo mariano e verga d'oro contenuti ad esempio nel Depur complex

L'insieme di enzimi digestivi come amilasi, glucoamilasi, proteasi, lipasi, cellulasi, lattasi e pectinasi aiutano la digestione di carboidrati, proteine, grassi, utili in caso di intolleranze alimentari, gonfiore addominale e stipsi. Gli enzimi associati a piante digestive come lo Zenzero, il Boldo e la Genziana si trovano all'interno dello Zenzimix.

In caso di forte stipsi ed irregolarità intestinale è possibile andare ad agire con una sostanza addensante come l'alga carrighenani, che grazie alla presenza di sostanze amidacee forma una massa gelatinosa e densa che permette l'eliminazione delle impurità a livello gastrointestinale.