TUTTO SULLA REGINA DI HALLOWEEN: LA ZUCCA

TUTTO SULLA REGINA DI HALLOWEEN: LA ZUCCA

28/10/20

La zucca  appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee, molto ricca di varietà sia per quanto riguarda la forma sia per il colore. Le specie più note sono la Cucurbita maxima (zucca dolce) e la Cucurbita moschata (zucca torta o zucca pepona). In Italia questo ortaggio viene coltivato principalmente nel settentrione.

 

Un po’ di storia

Il termine zucca deriva da "cocutia" (testa), poi trasformato in "cocuzza"e, infine, zucca. È originaria dell'America Centrale e i semi più antichi, ritrovati in Messico, risalgono al 7000-6000 a.C. Nel nord America la zucca rappresentava infatti un alimento “base” della dieta degli Indiani e infatti i primi coloni impararono da questi a coltivarla. Insieme alla patata e al pomodoro, è stato uno dei primi ortaggi esportati in Europa dopo la scoperta dell'America.

 

Componenti

Malgrado il sapore pieno e molto dolce la zucca è un alimento ipocalorico, grazie all'esiguo contenuto di zuccheri e grassi, compensato da elevate percentuali di fibre, vitamine e sali minerali: 100 grammi di zucca, infatti, apportano soltanto 26 calorie, grazie all’elevato contenuto d’acqua.

Contiene diversi minerali, tra cui spiccano calcio, fosforo, potassio, zinco, selenio e magnesio, e vitamine, in particolare betacarotene, precursore della vitamina A, vitamine del gruppo B e vitamina C.

Basterebbe già questo, oltre al suo sapore, per renderlo un alimento da adorare. Ma quali sono i benefici che può apportare all'organismo?

 

 

Proprietà e benefici

  • Previene le patologie cardiovascolari: contiene betacarotene, un antiossidante che aiuta a contrastare i radicali liberi e, quindi, l’invecchiamento cellulare. Inoltre è ricca di acidi grassi Omega-3, un alleato ideale sia per la riduzione di colesterolo e trigliceridi sia per l’abbassamento della pressione arteriosa, diminuendo così il rischio di aterosclerosi, ictus e infarti.
  • Contrasta la stitichezza: l’alto contenuto di fibre, unito all’elevata percentuale di acqua, favorisce il corretto transito intestinale poiché modifica la consistenza delle feci e riequilibra la flora batterica commensale.
  • Allontana l’insonnia e l’ansia: la vita di tutti i giorni porta ad accumulare stress e fatica fisica: il tutto si traduce in stanchezza, contrattura muscolare e stato di ansia o agitazione. La zucca contiene magnesio, un miorilassante naturale che facilita la distensione dei muscoli, e triptofano, un amminoacido coinvolto nella produzione di serotonina, l’ormone del buonumore.
  • Protegge le vie urinarie e allontana i vermi intestinali: La cucurbitina, un raro e prezioso amminoacido presente soprattutto nei semi di zucca, ha spiccate proprietà vermifughe e antiparassitarie e si è rivelata essere molto utile a combattere i disturbi delle vie urinarie, in particolare prostatiti e cistiti.
  • Nutre e protegge pelle, capelli e unghie: Le vitamine e gli antiossidanti rendono la polpa della zucca un’ ottima alleata di bellezza, specie nella preparazione di maschere e creme fai da te, emollienti per il corpo e fortificanti per capelli ed unghie fragili e che tendono a spezzarsi.

 

La zucca nell’alimentazione

La zucca può essere cucinata al vapore, lessata, stufata o cotta in forno. La polpa è molto digeribile è risulta ideale nell’alimentazione di bambini e anziani: può essere frullata o semplicemente schiacciata, previa cottura, per farne una  purea da accompagnare ai cibi, come contorno.

Anche i semi di zucca si prestano al consumo alimentare, in più vantano anch’essi numerose proprietà. Dai semi di zucca freschi pestati si estrae un olio scuro molto apprezzato in cucina, mentre, tostati e salati, vengono spesso serviti come “stuzzichini” e possono costituire un sano e leggero spuntino.

 

Proprietà dei semi di zucca

I semi di zucca hanno anche una funzione medicamentosa, infatti sono molto indicati per combattere fenomeni di parassitosi intestinale. Questa proprietà deriva dalla cucurbitina, un amminoacido che “paralizza” il verme e ne provoca il distacco dalla parete intestinale. Sono anche in grado di alleviare le infiammazioni della pelle e di prevenire le disfunzioni delle vie urinarie. Essi costituiscono una grande fonte di magnesio e Omega-3, aventi una funzione antinfiammatoria e di sostegno per il sistema cardiocircolatorio.

Inoltre i semi di zucca sono utili per prevenire l’iperplasia prostatica benigna (ovvero l’ingrossamento della prostata) e a sostenere la terapia contro le disfunzioni a livello delle vie urinarie in generale.

 

Curiosità

La zucca è il simbolo per eccellenza della festa di Halloween. La tradizione è legata alla leggenda di Jack O’Lantern, fannullone a cui il demonio donò un tizzone che gli illuminasse la strada degli inferi, tizzone che Jack pose in una rapa svuotata per farlo durare più a lungo.

Non tutti sanno, infatti, che originariamente l’ortaggio simbolo di Halloween era appunto la rapa. Fu sostituito dalla zucca in seguito alla grande emigrazione degli irlandesi in America, a causa della penuria di rape e ricchezza di zucche nel Nuovo Continente. Secondo la tradizione, la lampada costruita con la zucca aiuta a tenere lontani gli spiriti maligni.

 

Tradizione anche italiana

Anche in Italia la zucca è protagonista di usi e costumi non lontani da quelli anglosassoni. Nel Polesine, tradizionale zona di produzione, un tempo i contadini fabbricavano la “lumassa”, ovvero una zucca a cui venivano praticati dei fori e in cui veniva collocata una candela o un lume. Veniva posizionata in luoghi oscuri per simulare delle scherzose apparizioni di anime defunte e per esorcizzare la paura della morte.

 

Trovi l'estratto di semi di zucca in SOS Prostata.

 

Il potere farmacologico degli alimenti, Bioterapia Nutrizionale: l'applicazione pratica, D.Arcari Morini, A.D'Eugenio, F.Aufiero, Ed. red, Milano 2005.