SNACK TASCABILI PER TIRARTI SU

SNACK TASCABILI PER TIRARTI SU

30/6/21

Le persone che soffrono di pressione bassa lo sanno bene quanto le conseguenze di questo disturbo possano risultare debilitanti nella vita di tutti i giorni.

I sintomi caratteristici sono: stanchezza, debolezza muscolare, mal di testa, vertigini, ronzii alle orecchie, annebbiamento della vista e persino svenimenti.

L’alimentazione e l’idratazione sono il primo aiuto per mantenere in equilibrio la pressione ed evitare che si abbassi troppo!

IL KIT PER GLI IPOTESI

Per questo esistono degli alimenti di pronto soccorso da tenere sempre con sé, nella borsa o in tasca, per agire tempestivamente.

Il primo fra tutti è il cioccolato, meglio se fondente, perché contiene epicatechina, un flavonoide che aiuta a mantenere le pareti delle arterie flessibili evitando occlusioni.

Se il cioccolato con il caldo si scioglie meglio passare alla liquirizia in tronchetto o in pastiglie. Aumenta in modo naturale la pressione grazie alla glicirrizina, che viene metabolizzata dal nostro organismo e va ad agire in modo molto simile all’aldosterone, ormone che favorisce l’aumento della pressione sanguigna, mantenendo l’omeostasi della pressione sanguigna a livello renale.

La frutta secca come mandorle, noci e nocciole sono molto salutari per il benessere del cuore. Una manciata di frutta secca, anche mista, al giorno serve come rimineralizzante ed in più sono molto pratiche da portarsi in giro come snack.

I datteri e l’uvetta sono alimenti altamente zuccherini che risultano essere un ottimo aiuto tempestivo.

Anche le banane per l’alto contenuto di potassio aiutano a regolare la pressione.

 

Come bevanda si puo’ assumere il karkadè, infuso di fiori di ibisco, originario delle regioni africane e tropicali più calde. Ottimo rimedio per tirarsi su. Privo di caffeina ma ricco antiossidanti! Comoda da portarsi dietro in una bella borraccia termica, anche da consumare come una bevanda fresca durante tutta la giornata!

In ultimo, ma non per importanza, ricordare di bere almeno 1,5 litri al giorno per rimanere idratati. 

Avere sempre con sè questi snack permette alla persona di distribuire durante la giornata 5-6 piccoli pasti leggeri che forniscono un apporto costante di energia nel corpo, essenziale per evitare abbassamenti del livello di ossigeno nelle cellule, e quindi sintomi come svenimenti, letargia e difficoltà di concentrazione.