LO YOGURT E LE SUE PROPRIETA’

LO YOGURT E LE SUE PROPRIETA’

15/1/19

Lo yogurt non è né latte né formaggio, si tratta di latte fermentato da una coltura batterica di vari lattobacilli.

Durante il processo di fermentazione del latte le proteine vengono rese più digeribili dai fermenti lattici, mentre l’acidità favorisce lo sviluppo della flora batterica acidofila, capace di contrastare l’azione dei processi putrefattivi o la proliferazione di altri batteri indesiderati.

Queste caratteristiche conferiscono allo yogurt la capacità di frenare la dissenteria o risolvere la stipsi.Più in generale, sostiene la funzione digestiva e stimola la peristalsi, non impegna fegato e reni, dunque risulta essere un alimento nutriente e leggero.

Il lattosio contenuto nello yogurt, nel nostro organismo,  viene trasformato in acido lattico che ha un’importantissima funzione riequilibrante della flora batterica intestinale (migliorando le difese immunitarie), diminuendo i processi fermentativi  e con un evidente azione detossicante.

Lo yogurt favorisce anche l’assorbimento del calcio e del fosforo in esso contenuto, prevenendo alla loro carenza nutrizionale. Ma sappiamo che tali carenze sono spesso dovute a una carenza di Vitamina D che, pertanto, consigliamo di integrare.

 

COME SCEGLIERE UNO YOGURT SALUTARE

Le qualità sopraelencate si riferiscono solo allo yogurt naturale (bianco) intero. Infatti, tutte le altre varianti sono poco salutari, in quanto sono tutte addizionate di massicci quantitativi di zucchero.

Affinché si tratti di uno yogurt vero e vitale in etichetta devono essere presenti i seguenti ingredienti: Lactobacillus bulgaricus o acidophilus oppure Streptococcus thermophilus.

Nel caso dello yogurt alla frutta, solitamente, sono presenti anche zucchero, stabilizzanti e conservanti. Diversamente il composto ossiderebbe e assumerebbe uno spiacevole colore nerastro.

 

Ulteriori consigli:

  1. Verifica sempre la data di scadenza dello yogurt poiché il numero di fermenti lattici vivi diminuisce con il passare del tempo.
  2. Diffida di quegli yogurt alla frutta che presentano colori intensi e vivaci, spesso ottenuti attraverso l'uso massiccio di coloranti. Per lo stesso motivo è bene dubitare di uno yogurt dall'aroma troppo spiccato.
  3. Deve essere conservato in frigorifero, dove la bassa temperatura inibisce lo sviluppo di microrganismi patogeni e può mantenersi per 15-20 giorni.
  4. Il modo più sicuro di poter mangiare uno yogurt davvero salutare è quello di produrlo in casa!

 

COME PRODURRE LO YOGURT IN CASA

La produzione casalinga di questo alimento è molto facile.

È possibile utilizzare una yogurtiera (perciò si seguono le istruzioni dello specifico elettrodomestico) oppure una tecnica molto più spartana e classica.

Si parte da una confezione da 100g di yogurt di ottima qualità oppure con delle apposite bustine di fermenti. Questi vengono messi in un contenitore di ceramica o terracotta insieme a 750ml di latte intero fresco, preventivamente riscaldato a 40°- 42° C. Una volta chiuso il recipiente lo si avvolge in un panno di lana e si lascia nel posto più caldo della cucina.

Dopo circa 12 ore si ottiene circa mezzo chilo di yogurt freschissimo. Perciò se lo prepari alla sera, prima di andare a dormire, al tuo risveglio ti attenderà una magnifica colazione!

Consigliamo di riporre in frigo subito una porzione da 100g, per iniziare la produzione successiva. Dopo circa 3-4 ripetizioni della procedura, gusto e digeribilità diventano di gran lunga superiori rispetto al prodotto commerciale di partenza.

 

QUANDO LO YOGURT E' UN VERO TOCCASANA!

Risulta utile per drenare e bilanciare gli effetti metabolici di un pasto disordinato, in seguito a terapia antibiotica, diarrea e in presenza di meteorismo intestinale.

Può diventare un pasto completo, perfetto come colazione, nella quantità di 250g insieme a un frutto di stagione.

In un contesto di dieta dimagrante, si tratta di uno spuntino ideale nell’intervallo tra i pasti, infatti nutre e sazia senza frenare il metabolismo.