LA PENNA ROSA: I CONSIGLI PER UNA FIORITURA CON I FIOCCHI!

LA PENNA ROSA: I CONSIGLI PER UNA FIORITURA CON I FIOCCHI!

3/3/21

ARIA DI PRIMAVERA

Voglia di primavera, voglia di colore e quale momento migliore se non il mese di marzo per parlare di fiori e piante!

Ci si prepara alla bella stagione e i fiori sono il simbolo della rinascita che donano energia positiva al nostro umore.

Una delle attività più divertenti da fare in questa stagione, anche se non si ha un vero “pollice verde” è dedicarsi alla semina dei fiori.

Per coloro che hanno un giardino il gioco è presto fatto, ma anche per chi ha un terrazzino o balcone si può sbizzarrire, ricreando un piccolo angolo fiorito ad hoc.

Ogni fiore il suo profumo, ma anche un significato particolare, unico per ogni fiore.

Scegliere i fiori giusti però non è sempre facile e spesso si rischia di coltivare piante che non sono adatte alla stagione o al luogo dove le vogliamo sistemare.

COME INIZIARE?

Prima di seminare direttamente a dimora ovvero in piena terra è bene eseguire dei lavori di routine come lavorare il terreno a fondo in modo da renderlo soffice e adatto a ricevere i semi.

Bisogna dissodarlo ben bene con gli attrezzi adatti per il giardinaggio, rivoltarlo e disinfestarlo con attrezzi adatti e poi arricchirlo con concime a lento rilascio o stallatico maturo.

Prima di procedere a questo tipo di semina assicuratevi che i vasi per la semina siano disinfettati accuratamente; il terriccio sia quello giusto soffice, ben drenato e ricco di sostanza organica.

QUALI FIORI SEMINARE?

Il geranio è il fiore da balcone per eccellenza: coloratissimo e profumato, oltre che economico (una pianta costa tra i 5 e i 10 € a seconda della grandezza e della varietà), è molto forte e resistente e non necessita di particolari cure.

Il geranio è anche molto facile da piantare, basta estrarne da un vaso un piccolo rametto e inserirlo nel terriccio formando un incavo abbastanza profondo, stando attenti a pulire il tronco dalle foglie e di eliminare i fiori secchi. Il geranio ama il sole e la luce e allontana anche le zanzare nel periodo estivo!

Nel linguaggio dei fiori il geranio rosso rappresenta il conforto, quello rosa l’affetto nascente.

tulipani sono i fiori simbolo della primavera. Colorati e allegri, riportano il sorriso e il buonumore e sono spesso usati per creare bellissimi bouquet.

Potete piantarli in un'aiuola o in un vaso sul balcone, l’importante è che scegliate un luogo soleggiato, preferibilmente all’esterno, in giardino o sul terrazzo. Interrateli a una profondità doppia rispetto alla loro lunghezza (circa 8 centimetri) e a una distanza di 10 centimetri l’uno dall’altro, con il terreno non troppo umido. 

Prima della fioritura, i bulbi dei tulipani devono essere annaffiati ogni tre o quattro giorni.  A primavera, durante la fioritura, devono essere bagnati più spesso, ogni due o tre giorni. Per dare un po’ di nutrimento ai tulipani che stanno nascendo è bene mettere nel terreno un po’ di concime.

Anche per il tulipano il significato varia a seconda del colore (rosso; dichiarazione d’amore; giallo indica che c’è “il sole nel tuo sorriso” e anche un amore disperato).

La lavanda è una delle piante più romantiche e amate. Dona freschezza e positività!

Potrete decidere di coltivare la lavanda in vaso a partire dai semi o di acquistare direttamente una piantina. Scegliete una posizione soleggiata (la lavanda necessita di 8 ore di sole al giorno) e, se il clima è troppo rigido, tenete la vostra piantina in casa vicino ad una finestra perché la lavanda ha bisogno di molta luce per crescere e fiorire. La varietà di lavanda più adatta alla coltivazione in vaso è la Lavandula angustifolia della varietà Nana Alba.

 

I fiori di lavanda assumono il significato simbolico di purezza e devozione.