EUCALIPTO, L'OLIO DEL BENESSERE

EUCALIPTO, L'OLIO DEL BENESSERE

17/2/21

Una pianta conosciuta e amata non solo per la sua bellezza ma anche per le proprietà aromatiche e balsamiche.

 

L'eucalipto (Eucalyptus globulus) è una pianta che fa parte della famiglia Myrtaceae in cui il suo olio ricavato risulta utile per tosse, raffreddore e sinusite. Il nome eu (bene) e kalypto (nascondere) deriva dal greco e indica la caratteristica dei fiori che rimangono nascosti dai loro petali facendoli apparire le infiorescenze come dei simpatici gruppi di piumini dai colori che variano dal bianco al fucsia. 

Il suo profumo risulta fresco, frizzante, balsamico e agrumato che fa bene al corpo e la mente.

L'USO DELL'OLIO DI EUCALIPTO

Principalmente utilizzato durante l'inverno, l'olio essenziale a base di eucalipto è un rimedio naturale grazie alle sue virtù balsamiche, fluidificanti ed espettoranti. Proprio per questo forte profumo aromatico aiuta ad alleviare i problemi stagionali di naso e gola liberando e favorendo il respiro.

 

Da tener conto che è un olio incolore ma con il tempo tende a diventare giallo. Per questo bisogna conservarlo lontano da fonti di luce e di calore. 

 

PROPRIETA'

Quest'olio essenziale possiede delle proprietà che lo rendono l'alleato ideale dell'apparato respiratorio. Grazie al suo aroma balsamico, aiuta a decongestionare le mucose delle vie aeree, permettendo di respirare meglio. Questo effetto è dovuto dall'elevato contenuto di eucaliptolo, un composto organico con l'azione espettorante, e dalla presenza dei monoterpeni che sono delle sostanze a forte azione balsamica. 

Spesso viene utilizzato nell'aromaterapia nei diffusori o umidificatori per purificare l'aria. Permette di attenuare le irritazioni delle vie respiratorie facilitando di conseguenza l'espulsione del muco.

Consigliato anche nei periodi di lavoro e studio intenso perchè stimola la concentrazione e contrasta la pigrizia. 

 

RIMEDI NATURALI

  1. Purificare l'aria: aggiungere 4 gocce di olio essenziale eucalipto nel diffusore insieme all'olio essenziale di lavanda (3 gocce) e olio essenziale di limone (3 gocce)
  2. Raffreddore o Sinusite: far bollire in una bacinella l'acqua, aggiungere al suo interno 2 gocce di olio essenziale di eucalipto e 1 goccia di olio essenziale di limone. Una volta che l'acqua ha raggiunto la temperatura desiderata, sarà necessario appoggiare il viso sopra la bacinella in modo tale da poter respirare i vapori. Per evitare che il caloe si disperda il  consiglio è quello di coprire la testa con un asciugamano per almeno 10 minuti (facendo delle pause ogni 2/3 minuti).
  3. Massaggio alle tempie: unendo 15 ml di olio di mandorle dolci, 2 gocce di olio essenziale di eucalipto e 3 di olio essenziale di lavanda si crea un composto per fare dei massaggi sulle tempie e sulla fronte in caso di mal di testa. 

 


CURIOSITA' STORICA

I primi a scoprire le notevoli proprietà dell'eucalipto furano i nativi australiani. Lo consideravano una sorte di panacea per curare la febbre da malaria e come disinfettante. Infatti, utilizzavano le foglie per preparare dei cataplasmi da applicare sulle ferite. 

In Europa invece fu utilizzata per combattere tosse, bronchite, asma e influenza. Molti medici per ridurre la temperatura corporea usavano l'eucalipto per la sua capacità di raffreddamento dei tessuti.