DIGERISCI BENE E RIMANI IN FORMA

DIGERISCI BENE E RIMANI IN FORMA

18/11/20

La digestione è il processo attraverso il quale le sostanze introdotte attraverso l’alimentazione vengono demolite in molecole più semplici e assorbite dall’organismo.

I macronutrienti presenti nei cibi, cioè carboidrati, grassi e proteine, vengono scissi nei loro componenti grazie ad enzimi digestivi presenti nella cavità orale, nello stomaco e nell’intestino; in quest’ultima sede vengono anche assorbiti, dando inizio al seguente processo di assimilazione che li trasporta in tutte le cellule del corpo grazie al circolo sanguigno.

Sempre più persone lamentano disturbi legati al processo digestivo.

I fattori scatenanti possono essere diversi: un’alimentazione non equilibrata, eccessivamente ricca di carboidrati raffinati e grassi; mangiare velocemente e con voracità, ingurgitando troppa aria durante la masticazione; uso di medicinali (specialmente antinfiammatori); essere sottoposti a continue situazioni di stress, ansia o nervosismo.

Qualunque sia la causa, i sintomi sono davvero molto spiacevoli e giorno dopo giorno creano sfide continue a coloro che ne soffrono.

 

Tra i più frequenti sintomi di una cattiva digestione rientrano:

  • Sensazione di pesantezza allo stomaco e all’addome
  • Dolore o bruciore allo stomaco
  • Crampi o coliche addominali
  • Formazione di gas intestinali
  • Irregolarità del transito intestinale (stipsi o diarrea)
  • Nausea
  • Reflusso acido

 

In alcune situazioni particolari, (ad esempio nel caso in cui ciò sia dovuto a cause psicosomatiche), la sintomatologia può acuirsi in caso di elevata tensione, agitazione o ansia o in seguito al consumo di un determinato cibo o bevanda.

5 regole per alleviare e prevenire questi disturbi

  • Innanzitutto è bene seguire un’alimentazione varia ed equilibrata, prediligendo una dieta leggera in caso di fase acuta del disturbo e favorendo il consumo di piccoli e frequenti spuntini durante la giornata, in modo da non sovraccaricare lo stomaco: via libera quindi ad un frutto a metà mattina o ad uno yogurt come merenda.
  • Riflettere se tra le cause scatenanti rientra un’abitudine errata, ad esempio mangiare troppo velocemente: è bene sforzarsi di masticare lentamente, in modo da permettere agli enzimi presenti nella saliva di iniziare il processo digestivo facilitando così il lavoro dello stomaco. Si avrà un beneficio anche in termini di peso forma: il senso di sazietà infatti si manifesta solo circa 20 minuti dopo l’inizio del pasto.
  • Eliminare, per quanto possibile, le cause psico-somatiche ove presenti: tensione, ansia e stress sono infatti le principali cause di una cattiva digestione o di disturbi ad essa legati. Ricreare attorno a sé stessi un ambiente sereno, consumare i pasti in un’atmosfera tranquilla e rallentare i ritmi sono i primi passi per facilitare il processo digestivo.
  • Nel caso si fosse evidenziata un’associazione tra il disturbo digestivo e l’assunzione di un determinato farmaco, parlare con il proprio medico e insieme trovare un’alternativa o una sinergia che permetta di ridurne tale effetto collaterale; a questo scopo esistono anche molti prodotti naturali.
  • Ricorrere alla natura: esistono infatti diverse piante che sono da secoli utilizzate per le loro proprietà digestive e carminative.

 

Tra queste, il finocchio è il rimedio naturale per eccellenza in caso di problemi legati alla digestione: facilita la secrezione dei succhi gastrici, stimola la motilità gastro-intestinale e inibisce la formazione di gas intestinali.

Prova Finocchio Tintura Officinale, al prezzo di 10,90€ invece di 15,50€.

 

Anche effettuare una lieve pulizia del colon può essere d’aiuto, specie se il problema si manifesta perlopiù a livello intestinale. Il mallo verde di noce, oltre a facilitare la digestione, possiede anche proprietà depurative che risultano utili per contrastare fermentazioni e crampi addominali.

Scopri il Mallo Verde di Noce scontato del 20%