ARANCIA: MOLTO PIÙ CHE VITAMINA C

ARANCIA: MOLTO PIÙ CHE VITAMINA C

29/11/16

L'ARANCIA, UN FRUTTO COMPLETO A NOSTRA DISPOSIZIONE

L'arancia è un frutto originario dell'Indocina e del sud-est Asiatico, che in tempi remoti si è diffuso nel Mediterraneo ed è stato introdotto in America da Cristoforo Colombo. 

In Italia la produzione è concentrata per lo più in Sicilia. "Le arance si distinguono in base alla scorza, alla presenza o meno di semi, alla consistenza e al colore della polpa.

Ancora una volta ritroviamo saggezza nei detti popolari: "l'arancia è oro al mattino, argento a mezzogiorno e piombo di sera!" Questa sua caratteristica è dovuta al fatto che un arancia è composta da una pluralità di spicchi, e che ogni spicchio rappresenta di per sè uno frutto completo, dotato anche di semi. 

La digestione di un'arancia quindi richiede un alto dispendio di energie e risulta difficile dopo i pasti o la sera.

Le arance sono frutti ricchi di vitamina P, vitamina A, vitamina C e vitamine del gruppo B, che la rendono preziosa per aumentare le difese immunitarie dell'organismo, favorire la ricostruzione e il rinnovamento dei tessuti, prevenire l'invecchiamento della pelle tanto da essere considerate antirughe per eccellenza.

L'arancia è inoltre ricchissima di Ferro, Potassio, Fosforo, Cloro, Calcio e Magnesio, minerali preziosi per l'equilibrio del sistema nervoso, la salute del sangue e del cuore.  

Grazie al suo basso contenuto di zuccheri l'arancio è frutto indicato per chi soffre di diabete.


Bibliografia
D. Morini, A D'Eugenio, F. Aufiero. Il potere farmacologico degli alimenti.