UNA CELLULA ALCALINA E' UNA CELLULA FELICE!

UNA CELLULA ALCALINA E' UNA CELLULA FELICE!

26/5/16

PERCHÈ ALCALINI È MEGLIO?

“Per rimanere in salute bisogna trasformare le intenzioni in pratica quotidiana”. A.P.

Il mantenimento di un corretto equilibrio acido-basico del corpo è alla base del quotidiano benessere, il pH influenza tutto… ogni processo chimico, per questo motivo dovremmo mantenerlo leggermente alcalino, cioè di poco superiore a 7 (7,2 - 7,4). 
Una cellula alcalina è una cellula felice! Cioè in salute e in grado di svolgere tutti i suoi compiti.

I fattori che maggiormente influenzano questi valori sono l’alimentazione e lo stato emotivo (stress e malessere).

Se non manteniamo il pH a livelli corretti, sarà l’organismo stesso a tamponare questa falla, creando nuovi scompensi:

  • Se il sangue presenta valori di acidità troppo elevati, automaticamente si ristabilisce l’equilibrio prelevando calcio (minerale alcalino) dalla parete dei vasi sanguigni. Il minerale mancante verrà sostituito da colesterolo, causandone una maggiore e inspiegabile presenza.
  • Con l’aggravarsi dello stato di acidosi, il calcio presente nei vasi sanguigni non sarà più sufficiente e il minerale verrà prelevato direttamente dalle ossa.
  • Per contrastare l’acido verranno accumulate e prodotte maggiori quantità di grasso corporeo, con il conseguente rischio di sovrappeso.


SE SEI ACIDO:

  • non assimili correttamente le vitamine e i nutrienti essenziali presenti negli alimenti.
  • sei di cattivo umore, lo stato d’animo rispecchia quello del corpo.
  • si generano stati d’infiammazione e dolori di varia natura (soprattutto articolari).
  • fatichi a dimagrire a causa dell’accumulo di grasso e scarti metabolici.
  • le ossa si indeboliscono.


RIPORTA EQUILIBRIO NEL TUO CORPO, TORNA ALCALINO!

Per prima cosa presta molta attenzione a una corretta idratazione, soprattutto in questa stagione bevi circa 2 litri di acqua al giorno, meglio se alcalina e con residuo fisso basso (<80mg/l). Evita bevande quali caffè, alcol e bibite zuccherate. Puoi alcalinizzare la tua acqua grazie ad Alkavita® Gocce, aggiungendo 25 gocce a un bicchiere d’acqua da bere prima di pranzo e prima di cena. Il potassio in esso contenuto è basico e rimineralizzante.

Presta maggiore attenzione a ciò che mangi. Ogni pasto dovrebbe essere composto al  70-80% di alimenti alcalini (vedi tabella). E ricorda che al tuo corpo non servono più di 20 g di proteine al giorno. Se questo non ti è sempre possibile puoi integrare la tua dieta con AlkaVita® Basic,  AlkaVita® Calcio Mix Super Gastro e Magnesio Cloruro.Si tratta di due integratori che apportano al tuo organismo tutti i minerali alcalini di cui necessita per contrastare l’acidosi e la vitamina D che ne agevola la corretta assimilazione.

Cerca di minimizzare il più possibile lo stress, migliorando le tue capacità organizzative, praticando uno sport che possa fungere da valvola di sfogo o attività che incrementano il rilassamento, come yoga e meditazione.


SCOPRI SE SEI ACIDO

Rispondendo a 28 semplici domande puoi fare il test  (cliccando qui) per capire qual è la tendenza all’acidificazione dei tuoi tessuti.

Una valutazione più accurata la puoi ottenere tramite la determinazione del pH delle urine, è molto indicativa e si può realizzare facilmente con una cartina tornasole (a breve saranno disponibili anche sul nostro sito) inumidita con una goccia di urina prelevata al mattina, evitando il primo getto. Il colore ottenuto dalla cartina consente di stabilire il valore numerico del pH:

  • Giallo= acido (pH 5 o inferiore).
  • Verde = neutro (pH 7).
  • Blu = alcalino (pH 8 o 9).

Il pH urinario ideale di chi mangia sufficiente frutta e verdura e poche proteine è di circa 7 - 7,5. Lo scopo di questa valutazione è quella di accertare se l’organismo dispone di una sufficiente riserva di minerali alcalini per neutralizzare gli acidi forti contenuti negli alimenti proteici e raffinati.


Bibliografia: V. Mangani, A. Panfili, La Dieta pH, Tecniche Nuove, 2008.