MELA: LA CONOSCI DAVVERO?

MELA: LA CONOSCI DAVVERO?

14/9/18

Dal punto di vista nutrizionale la mela è un frutto genuino e salutare, adatto a qualsiasi età. Contiene zuccheri semplici (fruttosio), pectine, sali minerali, acido malico e citrico. È facilmente digeribile e svolge un’azione rinfrescante, disintossicante, diuretica e miorilassante. Ha un effetto stimolante e decongestionante sul fegato e aiuta a regolare la flora intestinale.

In fitocosmesi il succo è considerato tonificante e rassodante, mentre con la polpa cotta si ottiene una maschera che ammorbidisce la pelle.

Ogni frutto è una bomba energetica! Tanta energia è predisposta dalla natura, come pacchetto nutrizionale che deve sostenere lo sviluppo e la crescita iniziale del seme che racchiude.

Nelle diete dimagranti le fibre solubili e insolubili contenute nella buccia aumentano il senso di sazietà e aiutano a controllare l’appetito. Inoltre, gli antiossidanti (polifenoli e vitamina C) aiutano a mantenere la pelle tonica durante il dimagrimento. Gli acidi organici (tartarico e malico) aiutano ad accelerare il processo di demolizione del grasso, migliorando la circolazione sanguigna e linfatica e, di conseguenza, la diuresi.

L’impiego alimentare della mela non presenta controindicazioni  particolari; in caso di diabete la mela cruda può essere consumata con moderazione. La mela cotta non è, invece, indicata a causa della trasformazione del fruttosio in glucosio, operata dal calore.

Per quanto riguarda il transito intestinale: la mela cruda (se mangiata con tutta la buccia) facilita e accelera il transito intestinale, mentre la mela disidratata svolge un’azione di freno della peristalsi e di assorbimento dei liquido in eccesso.

Prima del consumo si consiglia di lavare molto bene la mela, preferibilmente con sapone di Marsiglia. Questo accorgimento è necessario in quanto, nel circuito di conservazione e distribuzione, vengono utilizzati additivi e antimicotici per impedire il raggrinzimento del prodotto, per bloccare la maturazione e per inibire lo sviluppo di muffe patogene. Dopo il lavaggio si asciuga con un canovaccio  e non con carta da cucina, che rilascerebbe le sostanze chimiche di cui è composta.

 

TISANA DI BUCCIA DI MELA

Sbucciare la mela e far bollire la buccia per 3-4 minuti in un bicchiere d’acqua. Può essere dolcificata con il miele e bevuta prima di addormentarsi.

Grazie al contenuto di bromuri della buccia, questa tisana ha un’azione soporifera. Può essere utile in caso di stress lavorativo, irritabilità del sistema nervoso, isteria e reale difficoltà a prendere sonno.

Se il periodo di stress è persistente, ci si può avvalera anchè delle proprietà adattogene della Rhodiola Rosea oppure delle qualità del Magnesio Cloruro.