LE CARTE TEMATICHE MONTESSORI

LE CARTE TEMATICHE MONTESSORI

19/3/18

Ecosalute si interessa al benessere della persona, sicuramente attraverso la formulazione di integratori e fitoterapici, ma vogliamo andare oltre...

...ci piace pensare di poterti offrire informazioni e strumenti utili a rendere la tua vita ancora più ricca, più Eco, più Green!

 

Abbiamo creato una sezione dedicata ai BAMBINI, che ti permetterà di trovare velocemente ciò che è più adatto a loro.

 

Ci siamo ispirati a Maria Montessori per creare le carte tematiche o carte della nomenclatura che potrai utilizzare con i tuoi bimbi durante un viaggio, in un pomeriggio di pioggia... se proprio non è possibile passare del tempo all’aria aperta!

 

COS’È IL METODO MONTESSORI?

Si tratta di un metodo educativo creato agli inizi del 900’ da una donna di grande cultura, dotata di spirito d’osservazione e fantasia. Maria Montessori promuove l’educazione all’indipendenza, sviluppando la manualità, la precisione dei gesti e la coordinazione, fin dai primi mesi di vita del bambino.

Ogni attività che propone, mira a insegnare la capacità di concentrazione, l’ordine e la creatività...il tutto nel pieno rispetto dell’individualità dei più piccoli.

 

COME ATTUARLO A CASA PROPRIA? 

Attraverso attività mirate (a tal proposito si trovano molti libri e pagine web) e creando ambienti sicuri, a misura di bambino.

 

COSA SONO LE CARTE TEMATICHE?

Vengono chiamate anche carte della nomenclatura o flashcards e si tratta di carte su cui è rappresentata la fotografia di oggetti di uso comune, abbinata al nome proprio dell’oggetto. Le inziali sono rosa se si tratta di una consonante o blu in caso sia una vocale.

Abbiamo voluto crearle per voi perchè non facilissimo trovarle strutturate nel modo giusto, in lingua italiana.

 

COME SI USANO LE CARTE?

Per prima cosa puoi scaricare gratuitamente (cliccando qui) le carte tematiche Ecosalute in formato pdf, stamparle e ritagliarle. Per aumentarne la resistenza ti consigliamo di plastificarle facendo in modo che gli angoli siano arrotondati.

Non esiste un'età precisa per utilizzarle, di norma si comincia quando il bambino inizia a parlare e sono perfette anche per i bambini con dei ritardi nello sviluppo del linguaggio o psico-motorio (inclusi grandi handicap come Sindrome di Down e Autismo).

Puoi conservarle in una scatola e proporle al bambino e, a seconda dell’età, serviranno ad acquisire il linguaggio, ampliare il suo vocabolario, creare insiemi, riconoscere le lettere, imparare a leggere e a scrivere.

Poi stamparle tutte due volte e utilizzarle come memory: distribuisce tutte le carte su un tavolo con la faccia rivolta verso il basso. Ora a turno ogni giocatore ne può girare due. Se si tratta due volte della stessa carta le può togliere dal campo di guioco, in caso contrario dovrà lasciarle al loro posto e girarle nuovamente a faccia in giù.

Con l'aiuto di un paio di forbici puoi tagliare le carte, separando il nome dall'immagine. Sarà il bambino a doverli abbinare nuovamente.

...ma forse il tuo bimbo scoprirà un modo del tutto nuovo di utilizzarle!

 

Secondo il metodo Montessori il genitore è presente durante il gioco ma principalmente nel ruolo di guida e di osservatore, cercando di intervenire il meno possibile.